Gli azzurri vincono il titolo nel Belgian International Golf Team Championship

Il britannico Robin Williams (215, -4) si è imposto nell’individuale del Belgian International Golf Team Championship, riservato agli Under 14, sul percorso del Royal Waterloo Golf Club (par 73), a Lasne in Belgio.

Bellissima prestazione azzurra che ha visto concludere tutti e quattro i nostri player nelle prime nove posizioni. Pietro Bovari e Filippo Buzzi hanno chiuso entrambi al terzo posto con 227 (+8) colpi, Dylan De Prosperi al settimo con 229 (+10) e Gianmarco Manfredi nono con 232 (+13).

La buona prova collettiva ha portato gli azzurri ad imporsi nella graduatoria a squadre con 674 colpi (227 220 227, +8), superando la Slovenia (689, +16) seconda e la Cina (692, +35) terza. Gli azzurri sono accompagnati dall’allenatore Antonello Bovari.

Andrea Ferraris vince il Belgian International Golf Team Championship in Belgio. Adalberto Montini chiude al 7° posto.

 

andrea-ferraris2

I giovanissimi azzurri alla ribalta nel Belgian International Golf Team Championship, riservato agli under 14 e disputato sul percorso del Royal Waterloo GC (par 73), a Lasne in Belgio.

Ha vinto con 224 colpi (76 80 68, +5) il torinese Andrea Ferraris, portacolori del Royal Park I Roveri, e Adalberto Montini (Gardagolf) ha completato il successo italiano con un bel sesto posto (231 – 78 77 76, +12).

Ferraris si è reso autore di una autentica prodezza completando il giro finale con un incredibile 68 (-5), miglior parziale assoluto del torneo, e dall’undicesimo posto, occupato dopo 36 buche, e salito al primo dove ha agganciato il belga Lucas Becht (73 78 73), che era partito in vetta, per poi staccarlo.

A quattro buche dal termine l’azzurro era avanti di tre colpi, ma Becht ha segnato un birdie alla 17, portandosi a un solo colpo per il bogey del suo avversario, e poi alla 18 con uno spettacolare putt da dieci metri ha realizzato il birdie che ha allungato la gara.

Alla prima buca supplementare, giocata sulla stessa 18, però Ferraris ha effettuato un gran drive a centro pista, poi ha messo la palla in green con il secondo colpo e con due putt ha colto il birdie che gli ha dato il primo successo internazionale alla prima uscita in maglia azzurra, un giorno prima dei suo 14° compleanno.

Al terzo posto è terminato con 226 (+7) il ceco Adam Capek, al quarto con 227 (+8) il finlandese Matias Honkala e al quinto con 229 (+10) l’altro ceco Jiri Zuska jr.

Quanto a Montini, 13enne veronese che ha condiviso la sesta piazza con altri tre giocatori, ha condotto una gara molto regolare con score a decrescere ed è stato anche lui sempre nelle prime posizioni.

Ha accompagnato gli azzurri l’allenatore Gianluca Baruffaldi.

andrea-ferraris