L’European Tour e Rolex rinnovano la loro storica partnership

rolex_europeantour

Rolex è partner e official timekeeper del nostro Tour maggiore dal 1997, incoraggiando lo sviluppo, l’organizzazione e la promozione del golf in tutto il mondo.

L’estensione di un decennio, che rafforza la posizione di Rolex come sponsor principale nel golf, durerà fino al 2022 e comprenderà anche la partnership con la Ryder Cup (di cui la Maison svizzera è il partner più antico). Il rinnovo del contratto rafforza inoltre il legame storico tra Rolex e l’European Tour.

“L’impegno di Rolex verso il gioco non ha eguali”, ha detto George O’Grady, CEO del Tour europeo. “Sono stati un partner di valore in questi anni, supportandoci in ogni aspetto della nostra missione di portare il golf in tutto il mondo. Rolex ci supporta in tutti i nostri circuiti, compresi il Senior e il Challenge Tour. La nostra partnership è unica ed eccezionale e insieme non vediamo l’ora di creare uno stage per i golfisti di domani e lavorare al futuro del Tour”.

Rolex sostiene il golf dal 1967 ed è fermamente impegnata a continuare il suo retaggio sportivo nel prossimo futuro, supportando l’European Tour con le sue 46 gare il 25 Paesi.

“Oggi Rolex è il supporter numero uno del golf ed è associato non solo alle più importanti e prestigiose entità che governano lo sport nel mondo, ma anche ai principali tour professionistici di golf, gare e atleti. Il rinnovo della nostra partnership con l’European Tour è una dimostrazione della nostra forte dedizione al futuro del golf, e incarna i valori di eccellenza impersonati dal Tour e dal grande gioco del golf”, il commento della Maison.

Paul McGinley, capitano europeo per la Ryder Cup 2014, ha detto: “Quando Rolex è coinvolta in un evento, porta uno standard qualitativo riconosciuto in tutto il mondo. Non vedo l’ora di continuare la mia carriera di giocatore con loro al mio fianco e magari festeggiare insieme la vittoria europea a Gleneagles l’anno prossimo”.

Nella foto, McGinley con i testimonial Rolex; Nicolas Colsaerts, Luke Donald, Paul Casey, George O’Grady (European Tour), Jean-Noel Bioul (Rolex Communications Senior Advisor), Martin Kaymer e Matteo Manassero.