Le nuove palline firmate Jack Nicklaus

nicklaus-balls-technology-640x360 2

Durante i suoi 43 anni sul Tour, con la vittoria di 18 Majors ad arricchire il proprio Palmarés, Jack Nicklaus ha giocato e provato e tante palline diverse. Ne ha sperimentate a tal punto, da pensare che, forse un giorno, avrebbe lanciato lui stesso una propria linea di palline da golf.

E così è stato. Nel farlo però, il saggio Orso d’Oro non ha pensato ai suoi ex colleghi e compagni del Tour, ma a tutti noi. Ai golfisti “amateur”, a quelli che praticano questo sport più per passione che per competizione e a coloro che sono ancora alle prime armi.

Già, perché l’obiettivo di Jack Nicklaus è quello di aiutare i golfisti nella scelta della pallina che più si addice alle proprie caratteristiche e al proprio livello di gioco.

L’ex campione offre infatti ai golfisti una pallina che dia loro, allo stesso tempo, la maggior distanza, la maggior giocabilità e il maggior controllo nella velocità dello swing.

Saranno disponibili tre modelli: Nicklaus Black; Nicklaus Blue e Nicklaus White. I tre colori altro non corrispondono che ai tee, presenti sopratutto nei percorsi americani, dai quali i giocatori sono abituati a partire.

Le Nicklaus Black sono state progettate per i golfisti abituati a giocare dai “back tee”, sopratutto durante campionati o competizioni internazionali.

Le Nicklaus Blue sono adatte invece per i giocatori abituati a partire da tee di ‘mezzo’, per intenderci i nostri tee bianchi degli uomini e blu delle donne.

Le Nicklaus White, invece, sono nate per i golfisti con un alto handicap di gioco, che giocano da tee di partenza più avanzati, ovvero i nostri gialli per gli uomini e i rossi per le donne.

Dopo tre anni di studi e test, si è arrivati al lancio di questi tre modelli progettati e disegnati dalla Bridgestone. Nel design non poteva mancare la raffigurazione dell’Orso d’Oro, il famoso soprannome di Niklaus. Palline con una costruzione a multi-strato e materiali diversi: le bianche e le blu sono infatti in resina, mentre le nere in poliuretano.

Palline che, oltre a voler migliorare il gioco di ciascun giocatore, hanno uno scopo benefico. Una parte degli incassi sarà devoluta, infatti, alla Nicklaus Childern’s Health Care Foundation, nata nel 2004 per opera di Nicklaus e di sua moglie Barbara. Le tre “Nicklaus’ Balls” saranno messe in produzione nelle prossime settimane e si potranno trovare nei Pro Shops americani a partire da novembre.

Lo stesso Jack Nicklaus ha dichiarato: “queste palline da golf sono state create per tutti i livelli di gioco, dal golfista di tutti i giorni, che sia uomo, donna, bambino o senior, ai giocatori professionisti del Tour. Non importa l’età o l’abilità, esiste finalmente una pallina capace di adattarsi al tuo gioco”.

E, una pallina “certificata” proprio dall’Orso d’Oro, che a 73 anni è detentore di 73 titoli nel Tour, non fa che crescere l’attesa di provarla sui percorsi italiani.