Vento d’Irlanda. Lassù, davanti all’oceano, spira un richiamo irresistibile

Avvolti da una Natura selvaggia e suggestiva, qui si distendono i links più selettivi e affascinanti del mondo. Disegnati da Dio.

Esistono luoghi dove sembra che l’uomo sia solo di passaggio. L’unico modo per lasciare un segno duraturo è provare a costruire qualcosa che si nasconda dietro la bellezza della Natura. Nel caso del golf l’uomo può provare a mettere mano per costruire fairway e green, ma la Natura vincerà sempre e, se l’uomo la rispetterà con timore e cortesia, le due cose potranno convivere insieme rendendosi più esaltanti reciprocamente. È quanto accade in Irlanda, specialmente nella parte sud occidentale che si affaccia sull’Oceano Atlantico.

Ovunque l’occhio si posi è facile trovare scorci magici, dove il golf si inserisce in paesaggi tanto straordinari da essere incredibili e dove diventa spontaneo chiedersi se ci si trovi in un sogno. Si potrebbe provare a chiudere gli occhi e pensare a un luogo perfetto in cui costruire un campo da golf dove l’architettura e la natura si completino vicendevolmente, ma sarebbe difficile. Bisogna vedere per credere. E chiunque si sia avventurato in queste zone ne è rimasto affascinato.

 

Il testo integrale dell’articolo è a pag. 108 di Golf Today n. 10 maggio 2012