Lo statunitense Peter Uihlein vince il Madeira Islands Open; gli italiani hanno concluso tra metà e bassa classifica

Peter1Primo successo per lo statunitense Peter Uihlein che ha fatto suo con 273 colpi (72 64 69 68, -15) il Madeira Islands Open.

Il 24enne di New Bedford nel Massachusetts ha approfittato di un grazioso regalo del danese Morten Orum Madsen inciampato in un doppio bogey sull’ultima buca che gli ha negato almeno il play off relegandolo al secondo posto con 275 (-13) in compagnia di Mark Tullo, leader dopo tre giri e che non ha saputo approfittare di una “buca in uno”.

Dopo buone premesse nei due turni iniziaie, gli italiani hanno concluso tra metà e bassa classifica: al 36° posto con 287 (-1) Alessandro Tadini (71 72 70 74), al 42° con 288 (par) Nicolò Ravano (73 73 74 68) e Matteo Delpodio (72 74 75 67), al 46° con 289 (+1), Andrea Pavan (73 70 72 74) e Niccolò Quintarelli (71 73 75 70), al 62° con 293 (+5) Andrea Perrino (70 73 77 73).