I risultati agonistici conseguiti nell’annno 2013 dagli atleti lombardi. Di Gino Pelizzari

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I risultati conseguiti nell’anno 2013 dagli atleti lombardi sono, a livello sportivo, sicuramente di grande prestigio.

L’elenco è molto lungo e pertanto mi limito a citare i risultati più significativi senza, per questo, dimenticare tutti gli altri che sono egualmente molto importanti.

Incomincio da Febbraio con la vittoria di Giacomo Garbin e Camilla  Mazzola nel Campionato Nazionale Ragazzi e Ragazze Match Play. A Marzo Francesco Testa vince la Coppa d’Oro Città di Roma.

Si continua nel mese di Aprile dove ai Campionati Nazionali Stroke Play Lorenzo Scalise  si classifica al secondo posto ed è vice Campione d’Italia. A Maggio nel Campionato Internazionale d’Italia Maschile Francesco Testa e Lorenzo Scalise sono semifinalisti.

Nel mese di Giugno Teodoro Soldati  si laurea Campione d’Italia  Match Play mentre Francesca Avanzini conquista il secondo posto in quello femminile ed è vice Campione d’Italia. A seguire nel Campionato Nazionale Cadetti Teodoro Soldati  conquista il secondo gradino del podio ed è nuovamente vice Campione Italiano.

Sempre nel mese di Giugno nel Campionato Nazionale Baby otteniamo una storica vittoria con Pietro Bovari e Alessia Nobilio, entrambi del golf Ambrosiano, che salgono sul gradino più alto del podio conquistando il titolo di Campioni Italiani. Sempre a Giugno Giacomo Bianchi Albrici  si aggiudica il Trofeo Federale PGAI a Margara.

Nel mese di Settembre, la squadra di Villa D’Este è Campione d’Italia nel Campionato Nazionale a Squadre Under 18 Trofeo E. Pallavicino mentre il Golf della Pinetina si classifica al secondo posto nel Torneo di Qualifica a Squadre aggiudicandosi in tal modo il diritto di giocare il Pallavicino 2014.

Ai Campionati Nazionali a Squadre i circoli di Monticello e Villa D’Este si laureano Campioni D’Italia rispettivamente nel Torneo di Qualifica a Squadre Maschile e Femminile.

Un anno eccezionale, quindi, che ci gratifica per tutto il lavoro svolto sia a livello organizzativo, sia a livello didattico dove lo staff degli istruttori Federali del Comitato Lombardo ha dato, insieme ad i maestri personali degli atleti, un contributo significativo per il raggiungimento di questi traguardi.

Sarà, pertanto, per il futuro molto difficile ripetersi ma sicuramente noi ci proveremo.

 

Gino Pelizzari

Responsabile Attività Giovanile Lombarrdia