Ottima prestazione dei ragazzi italiani nel World Junior Challenge in Florida

I giocatori italiani hanno fornito un’ottima prestazione complessiva nel World Junior Challenge in Florida.

Nel torneo maschile si sono classificati al secondo posto con 218 (+4) Renato Paratore (72 74 72) e Pietro Crema (74 74 70), a un solo colpo dal vincitore, lo statunitense Robin Wang (217 – 72 73 72, +3).

Ha chiuso al quarto Michele Cea con 220 (73 77 70, +6) ed è terminato all’ottavo Federico Zucchetti con 227 (75 76 76, +13).

Nella gara femminile vinta con 229 (+15) colpi dall’americana Maria Alejandra Villalobos (76 72 81), ottima seconda piazza per Alice Barbieri con 232 (80 75 77, +18).

Paratore è stato in vetta al termine della prima frazione, poi ha provato fino alle ultime battute a recuperare il colpo di svantaggio accusato dopo due turni da Wang, mentre hanno operato la rimonta sia Crema che Cea, autori entrambi di un 70 (-1) miglior punteggio del turno. Cea ha condiviso la posizione con il costaricano José Mendez e con il cinese Carl Yuan, quindi al settimo posto Jerry Zhu con 226 (+12).

Tra le ragazze la Barbieri, che vive in Florida ed è tesserata per il GC Milano, ha provato orgogliosamente nel turno conclusivo a recuperare i sette colpi di ritardo che aveva dalla leader.

Il Triveneto vince il Trofeo dell’Attività giovanile

La selezione del Triveneto ha vinto con 919 colpi (309 610) la decima edizione del Trofeo Nazionale dell’Attività Giovanile riservato alle selezioni delle sette zone in cui è stata divisa convenzionalmente l’Italia in relazione all’organizzazione della stessa attività. Si è tornato a giocare sul percorso del Golf Club Padova dove nel 2002 l’evento era nato e, per una curiosa coincidenza, ha vinto il Triveneto che dopo essersi imposto in quell’occasione non aveva più colto altri titoli. E’ terminata al secondo posto con 922 la Lombardia (313 609), campione negli ultimi due anni, seguita da Piemonte-Liguria Valle d’Aosta (926), Emilia Romagna-Marche (944), Lazio-Abruzzo-Molise-Campania (947), Toscana-Umbia (974), Sud e Isole (1053).

Ogni compagine era composta da dieci giocatori: otto ragazzi, dei quali due under 18, due under 16, due under 14 e due under 12, e due ragazze under 18. Nella prima giornata si sono svolti i foursome, nella seconda i singoli: per la classifica erano validi quattro score su cinque nei doppi e otto su dieci nell’individuale.

Il Triveneto si è portato in vantaggio dopo il primo turno (309) con quattro colpi di margine sulla Lombardia, sette su Emilia Romagna-Marche e nove su Lazio-Abruzzo-Molise-Campania. Nel turno conclusivo appassionante il duello finale tra le prime due classificate: i lombardi hanno tentato il sorpasso con Lorenzo Scalise (71) e con Giacomo Garbin (72), ma i padroni di casa hanno mantenuto il piccolo ma sufficiente margine grazie alle due azzurre Laura Lonardi e Stefania Avanzo e al campione italiano pulcini Guido Migliozzi.

Nell’albo d’oro la Lombardia vanta quattro successi (2005-2006-2009 -2010), il Lazio tre (2003-2004-2007), il Triveneto due (2002- 2011) e il Piemonte/Liguria/Valle d’Aosta uno (2008).

La cerimonia di premiazione, alla quale sono intervenuti il Consigliere Federale Marco De Rossi, il Presidente del Comitato Veneto Stefano Mazzi e il Presidente del Golf Club Padova Claudio Giordano, è stata una festa per tutti i ragazzi partecipanti e in particolare per la squadra vincitrice formata da Gianmarco Libardi, Gianmaria Mazzetto, Alvise Fabrizio, Pietro Crema, Guido Migliozzi, Alberto Castagnara, Leonardo Bellini, Leonardo Novella, Stefania Avanzo, Laura Lonardi con il capitano Daniele Martinis e il Coach Giorgio Grillo. Nel prossimo anno il Trofeo si svolgerà in Toscana.

Nicolò Porta

Redazione