A Bertasio il Campionato Nazionale Open

Nino Bertasio ha vinto con 269 colpi (65 65 72 67), 15 sotto par, il Campionato Nazionale Open, la più longeva gara italiana giunta alla 72ma edizione, che ha concluso il Pilsner Urquell Pro Tour sul percorso del San Domenico Golf.

Bertasio, 23enne nato a Zurigo e cresciuto golfisticamente a Gargagolf, ha concluso le 72 buche alla pari con il 26enne genovese Nicolò Ravano (269 – 67 70 63 69) e poi lo ha superato con un par alla seconda buca di spareggio. Al terzo posto si sono classificati con 271 (-13) Andrea Pavan e Alessandro Tadini, al quinto con 274 (-10) il brillante dilettante veneto Niccolò Quintarelli (Montecchia), al sesto con 275 (-9) Gregory Molteni, al settimo con 276 (-8) Benedetto Pastore e all’ottavo con 278 (-6) Lorenzo Gagli, campione uscente, e Federico Elli.

Tra i protagonisti anche l’amateur pugliese Francesco Laporta (San Domenico Golf) decimo con 279 (-5) insieme ad Andrea Maestroni, che era stato in vetta dopo un turno, e a Matteo Delpodio. Subito dietro con 280 (-4) Federico Colombo ed Emanuele Canonica (13mi).

Bertasio ha vinto a febbraio la prima gara cui ha partecipato nella nuova veste di professionista (Cimar Samanah Open dell’EPD Tour) e ora quella che ha chiuso il calendario. È stato al comando nel primo giro con Maestroni, nel secondo da solo, poi nel terzo è stato sopravanzato di due colpi da Ravano. Ha effettuato il recupero finale con un parziale di 67 (-4) frutto di quattro birdie senza bogey e il secondo successo nel primo anno di carriera gli ha fruttato un assegno di 7.250 euro su un montepremi di 50mila.

 

CG