L’Italia ha vinto il Quadrangolare Boys a Mallemont in Francia.

L’Italia ha vinto con pieno merito il Quadrangolare Boys svoltosi sul percorso del Pont Royal Golf Club a Mallemont in Francia.

Gli azzurri nell’incontro decisivo hanno superato la Francia con un netto 6-3 e hanno concluso il torneo a punteggio pieno. Questa la classifica finale: Italia p.3; Francia p.2; Svezia p. 1; Scozia p. 0.

Gli azzurri hanno mostrato nelle tre giornate una grande compattezza e una netta superiorità nei doppi che ha pesato in maniera determinante sui risultati.

Nei nove foursome disputati gli italiani hanno ceduto solo mezzo punto sui nove a disposizione e anche la Francia ha dovuto pagare dazio iniziando i singoli con il pesante svantaggio di 0-3 maturato per i successi di Luigi Botta/Jacopo Guasconi (6/5 su Nicolas Manifacier/Joris Etlin), di Gianmaria Trinchero/Guido Migliozzi (2/1 su Alexandre Daydou/Paul Elissalde) e di Giacomo Garbin/Lorenzo Scalise (4/2 su Victor Veyret/Thomas Le Berre).

Nei singoli Botta ha conquistato il quarto punto (4/3 su Veyret) e Trinchero il quinto che ha dato la certezza del titolo (3/2 su Elissalde) poi il punteggio è stato perfezionato dai pareggi tra Scalise e Manifacier e tra Garbin e Le Berre. Per i transalpini punti pieni di Etlin (1 up su Guasconi) e di Daydou (3/1 su Migliozzi).

Ha detto Giovanni Bartoli, capitano della formazione italiana: “L’impegno con i transalpini è stato sicuramente il più difficile, sia per la loro forza sia perché erano in casa. Abbiamo incontrato tre squadre di livello e averle battute  con punteggi abbastanza importanti è un’ulteriore conferma della qualità della prestazione. E’ stato un successo del gruppo: i ragazzi hanno dimostrato grande affiatamento, voglia di vincere e hanno evidenziato molta qualità”.

Tra gli italiani non hanno subito sconfitte Garbin e Scalise con cinque punti ciascuno dovuti a quattro successi e due pari, di cui uno in coppia nell’unica concessione fatta agli avversari nei doppi (contro la Svezia).

Cinque punti anche per Migliozzi e per Botta, che però hanno perso un singolo, quindi 4,5 per Trinchero (4 successi, un pari, una sconfitta) e tre per Guasconi. Oltre a Giovanni Bartoli, ha accompagnato il team italiano l’allenatore Giovanni Gaudioso.