QS Alps Tour: Nunzio Lombardi si è imposto sull’Asia Course

NunzioLombardi

Nunzio Lombardi ha vinto con 136 colpi (68 68, -8) una delle due gare dello Stage 1 della Qualifying School dell’Alps Tour che si sono svolte sui due tracciati del La Cala Resort, a Mijas nei pressi di Malaga in Spagna.

Il giovane laziale si è imposto sull’Asia Course (par 72) con tre colpi di vantaggio sullo spagnolo José Ignacio Marin (139, -5) e con cinque sull’inglese Brad Hannah (141, -3).

Sono stati ammessi alla finale 33 concorrenti tra i quali gli italiani Alberto Fisco (am) 14° con 148 (75 73, +4), Federico Maccario (am), 17° con 149 (70 79, +5), Valerio Pelliccia (80 71) e Nicolò Perosino (am) (78 73) 26.i con 151 (+7), Luca Castelli (79 73) e Tommaso Boggio (78 74), 31.i con 152 (+8), gli ultimi due qualificati dopo uno spareggio a quattro.

Sono usciti Marco Fabio Mari, Cesare Turchi e Rocco Sanjust (am), 35.i con 153 (+9), Stefano Bonardi, 48° con 156 (+12), Luca Coppini, 57° con 160 (+16), Daniele Ronco, 61° con 164 (+20), Patrick Actis Alesina, 67° con 166 (+22), Filippo Lotti (am), 68° con 175 (+31), e Paolo Gandolfi, 69° con 181 (+37).

All’America Course (par 72), ha avuto la meglio con 138 (69 69, -6) l’inglese Martin Edge. Tra i 34 promossi vi sono Benedetto Pastore (74 69) e Nicolò Gaggero (71 72), settimi con 143 (-1), i dilettanti Michelino Pistorio, 13° con 145 (71 74, +1),  Guglielmo Bravetti (73 73) e Corrado De Stefani (72 74), 17.i con 146 (+2), Francesco Rocca (74 73), figlio del grande Costantino, e Andrea Cavallaro (76 71), 22.i con 147 (+3), e Leonardo Sbarigia, 26° con 148 (74 74, +4), e il pro Matteo Mosele, 29° con 149 (75 74, +5).

Sono rimasti fuori: Kevin Bozzi, Gaston Spithas e Gianandrea Gillio, 36.i con 151 (+7), Federico Ranelletti (am), Marco Cervellini (am), Luca Baraldini (am), Jacopo Ricesso (am) e Gianmaria Rean Trinchero (am), 52.i con 156 (+12), Federico Sità (am), 64° con 159 (+15), e Marco Saglia (am), 72° con 180 (+36).

Francesco Laporta ha conquistato una delle 36 ‘carte’

Francesco Laporta si è classificato al 30° posto con 354 colpi (74 69 74 69 68, -6) nella finale della Qualifying School del Sunshine Tour e ha conquistato una delle 36 ‘carte’ assegnate per il circuito 2013. Ha mancato l’obiettivo per un solo colpo Gregory Molteni, 42° con 355 (73 70 70 71 71, -5), al quale è andata una ‘carta’ per il Big Easy Tour, ossia il secondo circuito sudafricano, al quale sono stati ammessi gli altri 32 concorrenti che hanno superato il taglio dopo quattro giri e terminati oltre il 36° posto.

7 italiani hanno una ‘carta’ piena e altrettanti una “conditional card” per l’Alps Tour 2013

Sette giocatori italiani hanno ottenuto una ‘carta’ piena e altrettanti una “conditional card” per l’Alps Tour 2013 nella finale della Qualifying School che si è disputata sulla Costa del Sol spagnola.

Ha vinto il dilettante spagnolo Carlos Pigem con 203 colpi (72 64 67, -13), che ha superato di misura l’inglese Alexander Christie e il gallese Rhys Enoch (204, -12).

Ha concluso al quarto posto con 205 (68 67 70, -11) Marco Guerisoli. Hanno avuto la ‘carta’ piena anche Leonardo Motta, quinto con 208 (72 69 67, -8), Giacomo Tonelli, 12° con 211 (66 74 71, -5), Lorenzo Guanti (am), 23° con 214 (71 71 72, -2), gli altri due amateur Francesco Gatti (69 73 73) e Andrea Bolognesi (71 71 73), 27.i con 215 (-1), e Cristiano Terragni, 33° con 216 (73 71 72, par).

“Conditional card” per Luca D’Andreamatteo, 39° con 217 (+1), Alfredo Pazzeschi (am), 49° con 219 (+3), Lorenzo Scotto (am) e Andrea Romano, 55.i con 220 (+4), Nino Bertasio, 58° con 221 (+5), Filippo Bergamaschi, 64° con 223 (+7), e Federico Galli, 70° con 228 (+12).