L’European Tour e Rolex rinnovano la loro storica partnership

rolex_europeantour

Rolex è partner e official timekeeper del nostro Tour maggiore dal 1997, incoraggiando lo sviluppo, l’organizzazione e la promozione del golf in tutto il mondo.

L’estensione di un decennio, che rafforza la posizione di Rolex come sponsor principale nel golf, durerà fino al 2022 e comprenderà anche la partnership con la Ryder Cup (di cui la Maison svizzera è il partner più antico). Il rinnovo del contratto rafforza inoltre il legame storico tra Rolex e l’European Tour.

“L’impegno di Rolex verso il gioco non ha eguali”, ha detto George O’Grady, CEO del Tour europeo. “Sono stati un partner di valore in questi anni, supportandoci in ogni aspetto della nostra missione di portare il golf in tutto il mondo. Rolex ci supporta in tutti i nostri circuiti, compresi il Senior e il Challenge Tour. La nostra partnership è unica ed eccezionale e insieme non vediamo l’ora di creare uno stage per i golfisti di domani e lavorare al futuro del Tour”.

Rolex sostiene il golf dal 1967 ed è fermamente impegnata a continuare il suo retaggio sportivo nel prossimo futuro, supportando l’European Tour con le sue 46 gare il 25 Paesi.

“Oggi Rolex è il supporter numero uno del golf ed è associato non solo alle più importanti e prestigiose entità che governano lo sport nel mondo, ma anche ai principali tour professionistici di golf, gare e atleti. Il rinnovo della nostra partnership con l’European Tour è una dimostrazione della nostra forte dedizione al futuro del golf, e incarna i valori di eccellenza impersonati dal Tour e dal grande gioco del golf”, il commento della Maison.

Paul McGinley, capitano europeo per la Ryder Cup 2014, ha detto: “Quando Rolex è coinvolta in un evento, porta uno standard qualitativo riconosciuto in tutto il mondo. Non vedo l’ora di continuare la mia carriera di giocatore con loro al mio fianco e magari festeggiare insieme la vittoria europea a Gleneagles l’anno prossimo”.

Nella foto, McGinley con i testimonial Rolex; Nicolas Colsaerts, Luke Donald, Paul Casey, George O’Grady (European Tour), Jean-Noel Bioul (Rolex Communications Senior Advisor), Martin Kaymer e Matteo Manassero.

Roma capitale del golf con Rolex. Tra storia e tradizione

IMG_0081

Il Circuito Rolex Golf 2013 ha proseguito il suo cammino ed è sbarcato nella capitale con la terza tappa che si è svolta sabato 11 maggio presso il Circolo del Golf Roma Acquasanta, in collaborazione con il Rivenditore Autorizzato Gioiellerie Brusco.

L’appuntamento era di quelli irrinunciabili perché Roma è, per ovvi motivi, una tappa fissa del circuito, tra quelle che di sicuro lo vestono di storia e tradizione. Ed ancora di più visto che, dopo tre anni, si è tornati al prestigioso Circolo del Golf Roma Acquasanta, il più antico d’Italia con i suoi 110 anni di storia dal momento che il primo documento che ne certifica l’esistenza è datato 12 gennaio 1903. Una storia incomparabile per un circolo dalle caratteristiche uniche: il paesaggio infatti, lievemente collinoso, consentiva la vista dell’acquedotto Claudio, dei Castelli Romani, del crinale dell’Appia Antica, del mausoleo di Cecilia Metella. La possibilità inoltre di scorgere la facciata settecentesca di S. Giovanni, e, più in lontananza, la cupola di S. Pietro, ne facevano un luogo straordinariamente suggestivo. Un’atmosfera che è stata preservata sino ai giorni nostri e che lo rende storicamente irripetibile.

Ad accompagnare la maison ginevrina in questa tappa è stato, per il terzo anno consecutivo, il Rivenditore Autorizzato Gioiellerie Brusco, marchio romano fondato nel 1975 oggi presente a Roma con due importanti boutique, una in Viale Europa ed una in Viale Parioli. Accoglienza ottima, brand di alto livello e professionalità fanno delle boutique Brusco due punti di riferimento importanti nel panorama delle gioiellerie della capitale.

Si è riconfermata anche per questa tappa la partecipazione dell’ormai consolidato partner Donnafugata, che ha offerto i propri vini illustrati da un sommelier dell’AIS.

In prima categoria ha primeggiato Giulio Pica con i suoi 65 colpi netti. Il lordo è stato vinto da Marcello Grabau con 74 colpi. In seconda categoria ha primeggiato Renato Bocchi con 71 colpi. Nella terza, che si giocava stableford, ha vinto Daniele Azzarone con 38 punti.