Suzann Pettersen vince l’Evian Championship; Giulia Sergas chiude al 67° posto

Suzann-PettersenGiulia Sergas ha ceduto nel giro finale con un 78 (+7) scivolando dal 37° al 67° posto con 221 colpi (73 70 78, +8) nell’Evian Championship, disputato sul percorso dell’Evian Masters Golf Club (par 71), a Evian-les-Bains in Francia, e ridotto da 72 e 54 buche a causa del maltempo che ha costretto all’annullamento del primo giro.

Ha conquistato il secondo major in carriera e il 13° titolo nel LPGA Tour Suzann Pettersen, 32enne norvegese di Oslo e numero tre mondiale, che ha prevalso con 203 colpi (66 69 68, -10) dopo un acceso duello con la 16enne dilettante neozelandese Lydia Ko (205 – 68 67 70, -8).

In terza posizione con 208 (-5) le coreane So Yeon Ryu e Se Ri Pak, in sesta con 209 (-4) Stacy Lewis, numero due mondiale, Angela Stanford e la coreana Chella Choi, in nona con 210 (-3) Jennifer Johnson e la spagnola Beatriz Recari.

Crollo verticale della giapponese Mika Miyazato, leader dopo due turni e precipitata dopo un 78 (+7) al 15° posto con 212 (-1), stesso score della connazionale Ai Miyazato (nessuna parentela tra le due anche se sono entrambe di Okinawa) e dell’australiana Karrie Webb.

La Pettersen, che aveva iniziato il giro finale al secondo posto insieme alla Ko, con un colpo di ritardo dalla Miyazato, ha subito preso vantaggio e ha concluso vittoriosamente con un 68 (-3) con quattro birdie e un bogey. La Ko, che vanta quattro successi in poco più di un anno tra le proettes, non è riuscita a mantenere lo stesso ritmo e ha ceduto con un 70 (-1) con tre birdie e due bogey. La Sergas ha assommato un birdie, cinque bogey e un triplo bogey per il 78.

Suzann Pettersen vince il Lotte Championship; Giulia Sergas termina 28ª

Giulia Sergas termina 28ª con 283 (72 71 70 70, -5) colpi, il Lotte Championship, torneo del LPGA Tour giocato sul percorso del Ko Olina Golf Club (par 72), a Kapolei nell’isola hawaiana di Oahu.

Vince al playoff la norvegese Suzann Pettersen, numero sei del Rolex ranking, che nel giro conclusivo, è stata raggiunta dall’americana Lizette Salas.

La Pettersen ha girato in 67 (-5) colpi con 8 birdie e 3 bogey. Straordinario il quarto giro in  62 (-10) della Salas realizzato grazie  con 1 eagle, 9 birdie ed 1 bogey.

La Sergas marca 1 birdie nelle prime nove buche, mentre sulle seconde nove 2 birdie ed 1 bogey per il 70 (-2) che le hanno fatto perdere quattro posizioni.