McIlroy è strabiliante, sua la vittoria ad Honk Kong

L’ultimo giro in 65 di Rory McIlroy non è stato sporcato da nessun bogey. 2 colpi lo stacco che il nordirlandese ha inflitto al secondo classificato Gregory Havret che ha provato con il suo -5 domenicale ad invadere la vetta del torneo.

341.000 euro la prima moneta per il “ricciolino” che si aggiungono ai 3.000.000 guadagnati quest’anno. Una stagione che forse andava premiata con la prima posizione nella Race to Dubai se non ci fosse stato un Luke Donald perfetto e metodico.

Buona la quarta posizione per Ian Poulter che quest’anno ha solo vinto una gara nel suo cammino per Dubai, mentre scende Alvaro Quiros con un brutto 73 finale che fa sfumare tutte le previsioni e le speranze di vittoria.

Non passano il taglio Edoardo Molinari e Matteo Manassero che incontreremo a Dubai dall’8 all’11 di dicembre per l’atto finale della Race To Dubai

Alessandro Bellicini