Giulia Sergas 14ma in Arkansas. Vince Ai Miyazato con uno sprint finale

Con un ottimo 67 finale e lo score complessivo di 208 (73 68 67, -5), Giulia Sergas ha ottenuto un gratificate 14mo posto nel Walmart NW Arkansas Championship, torneo del LPGA Tour disputato sul tracciato del Pinnacle Country Club (par 71) a Rogers.

Ha vinto la 27enne giapponese Ai Miyazato (201 – 68 68 65, -12), che con un birdie all’ultima buca ha superato la connazionale Mika Miyazato e la spagnola Azahara Muñoz, seconde con 202 (-11). La rookie venezuelana Veronica Felibert, leader per due turni, ha ceduto con un 72 (+1) ma si è mantenuta in alta classifica terminando quarta con 203 (-10) alla pari con la coreana Inbee Park. A ridosso altre due coreane, Hee Kyung Seo, sesta con 204 (-9), e Amy Yang, settima con 205 (-8), quindi con 206 (-7) Brittany Lang e la svedese Anna Nordqvist.

Il torneo si è svolto in condizioni difficili per il caldo umido che ha reso proibitivo il gioco nel pomeriggio, e ha riservato parecchie sorprese. Tutte le favorite si sono trovate in difficoltà: Suzann Pettersen ha recuperato qualcosa nel finale per arrivare insieme alla Sergas; Shanshan Feng è scesa dal quarto al 19mo posto con 209 (-4) dove ha avuto la compagnia di Stacy Lewis, numero due mondiale. Poco più indietro Na Yeon Choi, 23ma con 210 (-3), e Paula Creamer, 28ma con 211 (-2). Sono uscite al taglio, caduto a 143 (+1), Cristie Kerr (144, +2), Laura Davies e Michelle Wie (146, +4), la coreana In-Kyung Kim e Yani Tseng (147, +5), leader del Rolex ranking.

La Miyazato, quarta dopo 36 buche a cinque colpi dalla Felibert, ha segnato sei birdie nelle prime 15 buche, salendo in vetta, poi ha rimesso in corsa le sue due rivali con un bogey alla 17, ma con il birdie alla 18 per il 65 (-6) ha firmato il nono titolo nel Tour e il 25mo in carriera, avendone collezionati altri 15 nel circuito giapponese e avendo vinto la World Cup del 2005. Per lei 300mila dollari su un montepremi di due milioni.

La Sergas ha iniziato il torneo al 76mo posto con un 73 (-3), quindi ha evitato il taglio con un 68 (-3) salendo al 42mo e infine il balzo finale con il 67 (-4) frutto di quattro birdie. Con i 27.979 dollari guadagnati si è portata al 54mo posto nell’ordine di merito, dove in vetta è salita la Miyazato con 1.035.727 dollari, che ha superato Yani Tseng (1.005.527).

Fonte Federgolf