REPORT-DAY4.Immagine002_1280

 

Si apre con la chiusura del secondo round la domenica del Montecchia Open by Lyoness. Gli italiani stanno bene e sono 10 gli azzurri che passano il taglio di questo appuntamento del Challenge Tour.

Scende in campo un grande pubblico nella finale, pronto a vedere gli swing internazionali degli atleti che sfidano ma superano un’altra piccola sospensione per fulmini.

Pavan si muove bene da subito ma non coglie il guizzo decisivo pur esprimendo un golf elegante ed intenso che gli fan comunque guadagnare la coppa del miglior italiano. Ottimo il cammino dell’amateur Guido Migliozzi, che continua a non temere i colleghi professionisti, piazzandosi qui in 24esima posizione.

La tensione però è alle stelle sull’ultima buca. Sono 3 i giocatori a -16 e tutto è nelle buone mani di Gary King che decide di lasciarsi un’uscita dal bunker da infarto. Sceglie la via della ragione, non rischia e si affida al putt che muove su un binario perfetto portando il birdie della sua prima vittoria sul Tour.

La gioia è immensa, il pubblico esulta e per l’inglese arriva un’ottima moneta quando la stagione è in pieno fermento. In premiazione il Presidente Casati ringrazia tutti per l’impegno e l’organizzazione che hanno portato nuovamente al Golf Montecchia una soddisfazione internazionale.

Abbiamo visto un grande torneo questa settimana, fatto di azzurri, di strategie, di meteo e di passione. L’Italian Pro Tour continua a crescere e il golf italiano vive buone vibrazioni che continuano a farci emozionare

Fra poco un altro torneo, ma ci sarà tempo per parlarne

Swing Your Life

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti