150821110104-tiger-woods-wyndham-championship-exlarge-169

La Tigre sta tornando. Piano piano, certo… ma solo il sentir parlare di progressi giornalieri nel recupero dall’infortunio alla schiena, crea ottimismo in tutti quei golfisti, che non vedono l’ora di rivedere Tiger Woods sul Tour. Proprio martedì, durante una puntata di “Golf Central”, il giornalista di Golf Channel Tim Rosaforte ha dichiarato, che l’ex numero uno al mondo “si è sottoposto a sessioni di pratica da quattro a cinque ore sul percorso di Medalist… Giocando anche qualche buca”.

Nonostante non siano ancora arrivate dichiarazioni ufficiali da Woods sul suo attuale stato di salute, questa notizia fa davvero sperare, soprattutto in vista di una stagione agli inizi. Sulla strada ci sono ancora il The Players, il WGC Bridgestone, il The Open Championship, lo U.S. Open e il PGA Championship. Senza dimenticare la FedEx Cup, le Olimpiadi e la Ryder Cup.  Insomma, Tiger potrebbe tornare ed essere protagonista in almeno alcuni dei più importanti tornei.

E a dare ancor più fiducia ai tanti tifosi è l’umore con cui lo stesso campione ha affrontato e sta affrontando la lunga assenza dal campo. È un Tiger diverso da quello che eravamo abituati a vedere anni fa, sempre serio e schivo. Ora ride e scherza allegramente, manifestando una serenità che spesso è mancata. A confermarlo è ancora Rosaforte, che ha sottolineato come Tiger sembrasse davvero in forma a Medalist: parlava con entusiasmo con chiunque gli si avvicinasse e sembrava proprio felice. Una trasformazione, che in parte avevamo già vissuto lo scorso anno – specialmente durante il Masters di Augusta e il Par Tre Contest giocato con i figli – quando gli stessi amici e compagni del Tour l’avevano testimoniata, con un certo stupore.

Ovviamente, non si conosce la possibile data del suo ritorno. Non scende in campo dal Wyndham Championship dello scorso agosto, quando si infortunò alla schiena e quasi tre settimane fa si è ritirato dal Masters, non essendo ancora all’altezza dei livelli di gioco da Tour. Ma le notizie non si fermano qui, perché proprio ieri Tiger era presente alla Clinic del Junior Golf Tournament sponsorizzato da Nike. Come testimoniato dai video registrati dai tanti presenti, non si sarebbe limitato a guardare, anzi. Ha tirato un po’ di colpi in campo pratica, compresi dei drive da 275 metri (300 Iarde) e dei ferri 2 da 200 metri (225 Iarde). Non male per essere ancora in una fase di recupero!

Le premesse ci sono tutte … Tiger tornerà e già il suo nome sul leaderboard dei tornei costituirà motivo di grande gioia per tutti: tifosi e non. In fondo, nonostante i tanti giovani del Tour, continuiamo a credere che una tigre, anzi “La Tigre”, possa nuovamente ruggire e far tremare tutti.

  • Intervista a Thomas Bjorn capitano europeo Ryder Cup 2018 #VideoGolf
  • Golf Today ha svelato i suoi progetti alla Friends Cup #VideoGolf
  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo