titleistSM6

Il 2016 in casa Titleist è iniziato all’insegna dell’innovazione, con il lancio di tante importanti novità. Tra queste troviamo, senza alcun dubbio, i nuovi Wedge Vokey SM6, che sostituiscono i vecchi SM5 e anch’essi realizzati grazie alla costante – e importante – collaborazione con Bob Vokey.

Come si può migliorare un prodotto che è già il più giocato e il migliore presente sul mercato? È la domanda che si pone continuamente Bob Vockey, insieme ai tanti ingegneri di casa Titleist. L’obiettivo, questa volta, era di lavorare per rivoluzionare tre diversi fattori di gioco: la distanza, la versatilità del colpo e il controllo dello spin.

Possiamo certamente dire che ci sono riusciti. I nuovi Vockey sono già i wedge più giocati sul PGA Tour, perché presentano un controllo preciso della distanza, un’alta versatilità nei colpi e il massimo dello spin con il miglior feeling possibile. Tutto grazie a diverse e nuove tecnologie adottate nei bastoni.

Un nuovo “Progressive Center of Gravity” allinea il centro di gravità con la posizione all’impatto di ciascun loft, producendo precisione nella distanza e controllo nella traiettoria, con sensazioni eccezionali.

Nei loft più bassi (da 46 a 52 gradi) si ha un centro di gravità più basso, che aumenta la velocità della palla

Nei loft medi (54 e 56 gradi) un centro di gravità medio, a metà strada tra i loft bassi e loft alti,  fornisce più distanza e un grande feeling.

Nei loft alti (dai 58  ai 62 gradi) il centro di gravità più alto fornisce meno dispersione nella distanza, una traiettoria migliore e una sensazione straordinaria.

Anche per questi wedge si hanno i cinque tipi diversi di “grind sole”, ideati già anni fa dal genio di Bob Vokey e perfezionati poi dagli ingegneri Titleist. Questi grind permettono a ciascun giocatore, di qualunque livello, di avere più versatilità nei colpi in base al tipo di swing, al tipo di terreno e al tipo di colpo.

Tutti i cinque grind (L, M, S, F, K) sono già in uso tra i professionisti del Tour, americano ed europeo. Ciascun grind è il risultato di vent’anni di lavoro svolti sempre da Bob ‘fittando’ i bastoni di professionisti e di amateur di tutti i livelli di gioco.

I nuovi Vokey SM6 presentano inoltre una nuova tecnologia anche nei groove, chiamati TX4 Groove. Sono infatti stati realizzati con una nuova tecnologia che rende il bordo più consistente. Non dimentichiamo poi, che anche questi si presentano con due forme diverse, a seconda del loft del wedge. Nei loft dal 46 al 54 gradi, i groove sono più profondi e stretti mentre nei loft da 56 a 62 gradi sono più ampi e superficiali.

Disponibili nei negozi a partire dall’11 marzo, i Vokey SM6 sono stati prodotti con loft dal 46 a 62 gradi e con tre finiture diverse: Cromato (Tour Chrome), Acciaio grigio (Steel Gray) e Nero (Jet Black).

“Sono i migliori wedge che abbiamo mai realizzato”, ha affermato Bob Vokey. “Gli ingegneri vi hanno messo tutto quello che ho imparato nei vent’anni trascorsi lavorando con i giocatori del PGA Tour e con gli amateur. Hanno concretizzato uesti anni di lavoro negli SM6, utilizzando una tecnologia che aiuterà i golfisti di ogni livello. Sono perfetti per tutti”.

  • Il team USA e le magliette a sorpresa "Make Tiger Great Again"
  • Mi sono arrivate le novita' in negozio #VideoGolf
  • 65 colpi senza bogey: bentornata Tigre!