tom watson ted bishop

Tom Watson ha declinato la sua iscrizione alla Hall of Fame della PGA of America per il modo in cui l’organizzazione ha licenziato il suo ultimo presidente, Ted Bishop, l’uomo che l’aveva fatto nominare capitano di Ryder Cup.

Bishop è stato fatto fuori lo scorso anno dopo che aveva definito, in un tweet, Ian Poulter una “femminuccia” per il modo in cui il giocatore aveva criticato Nick Faldo nel suo libro. A Bishop mancava un mese per concludere il suo mandato biennale e il suo allontanamento ha significato la sua esclusione a titolo ufficiale dalle attività della PGA come il PGA Championship e la Ryder Cup.

Watson ha così commentato la sua iscrizione: “Sono lusingato che il presidente della PGA Derek Sprague mi onori con l’ammissione alla Hall of Fame, ma non potrei accettare a cuor sereno per come la PGA ha gestito male il licenziamento del mio amico e precedente presidente dell’organizzazione, Ted Bishop”.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf