image

Nino Bertasio, dopo il terzo giro che l’aveva relegato in coda alla graduatoria, ha avuto una eccellente reazione che ha espresso con un giro quasi perfetto, con quattro birdie senza bogey (68, -4). La sua impresa è ancor più rimarchevole poiché ha giocato solo in questa stagione nell’European Tour e quindi è riuscito a effettuare un gran recupero nell’Olympic Ranking attraverso i risultati, in particolare con due top ten e una serie di piazzamenti. Ventotto anni, nato a Zurigo, ha avuto una buona carriera da dilettante, poi è entrato nel mondo professionale nel 2011 vincendo la prima gara a cui ha preso parte (Cimar Open Samanah – EPD Tour). E’ seguito il titolo nel Campionato Open, stesso anno. L’escalation dal 2014 dove ha vinto due gare nell’Alps Tour (Open de St. François Region Guadeloupe e Asiago Open) ed è salito nel Challenge Tour. Dopo un buon 2015 nel nuovo circuito, a fine stagione ha conquistato la ‘carta’ per l’European Tour 2016.

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti