windannylee

Danny Lee è temporaneamente in testa allo Scottish Open con uno score totale di -7… anche se possiamo dire che sia arrivato davvero per caso a questo evento dello European Tour. Si perché il campione coreano questa settimana doveva essere al Greenbrier Classic a difendere il titolo.

Il PGA Tour, lo sappiamo bene, ha dovuto cancellare il torneo a causa dei violenti temporali che hanno messo in ginocchio il West Virginia, e Lee ha deciso di riempire l’assenza del torneo riempiendo la sua agenda con lo Scottish Open. Una ruota di scorta, direte voi, e potrebbe anche sembrare. Non è però così, perché Lee è all’Open scozzese con uno scopo ben preciso: raccogliere fondi da devolvere al West Virginia, per aiutare le persone che hanno perso tutto a causa dell’inondazione.

Il campione coreano ha infatti annunciato, che donerà 500 dollari per ogni birdie e 1000 dollari per ogni eagle fatto durante il torneo, a Neighbors Love Neighbors – l’associazione che sta aiutando Greenbrier e le altre zone della West Virginia.

E a giudicare dagli score e dai restanti due giri, sembra che riuscirà a raccogliere una bella somma. Lee ha già registrato 11 birdie in due giorni, raggiungendo la cifra di 5500 dollari. E speriamo che continui su questa strada, per il bene della Virginia.

  • 65 colpi senza bogey: bentornata Tigre!
  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf