Hennie Otto

Il sudafricano Hennie Otto ha tenuto un gran ritmo nel primo giro del Volvo China Open (European Tour) che ha concluso al comando con 63 (-9) colpi sul tracciato del Topwin Golf & CC (par 72), a Pechino in Cina. Hanno offerto una buona prestazione Matteo Manassero e Renato Paratore, entrambi 22.i con 69 (-3).

Il leader ha due colpi di vantaggio sull’austriaco Bernd Wiesberger (65, -7), tre sul paraguaiano Fabrizio Zanotti, sul finlandese Roope Kakko, sul francese Gregory Bourdy  e sullo svedese Peter Hanson (66, -6) e quattro sullo svedese Alex Noren, sull’olandese Joost Luiten e sull’iberico Borja Virto Astudillo (67, -5), due anni addietro sull’Alps Tour (due vittorie) e salito nel circuito maggiore passando per il Challenge Tour nel 2015 (due titoli).

Hanno lo stesso score dei due azzurri anche lo spagnolo Miguel Angel Jimenez, lo statunitense David Lipsky e l’indiano S.S.P. Chawrasia, mentre hanno ceduto terreno il cinese Ashun Wu, campione uscente, 54° con 71 (-1) alla pari con il thailandese Prom Meesawat, e l’iberico Pablo Larrazabal, 69° con 72 (par). Destinato ad uscire al taglio il coreano Soomin Lee, vincitore lunedì scorso dello Shenzhen International, 144° con 78 (+6).

In grande spolvero Hennie Otto, 40enne di Boksburg con tre successi nell’European Tour, di cui due ottenuti nell’Open d’Italia (2008, 2014), che ha effettuato il giro con un parziale di 30 (-6) sulla prima metà del tracciato (un eagle e quattro birdie) e di 33 (-3) sulla seconda (tre birdie), senza aver segnato bogey.

I due azzurri hanno iniziato dal tee della buca 1. Tre birdie in uscita per Manassero, che ha trovato il quarto nel rientro prima dell’unico bogey. Paratore, invece, è andato subito in salita con due bogey alla 4ª e alla 5ª buca, ma ha avuto una splendida reazione con cinque birdie nelle successive tredici. Il montepremi è di 2.730.000 euro di cui 450.176 euro andranno al vincitore.

  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf
  • Jim Furyk prossimo capitano americano?