Fondazione Vialli e Mauro Golf Cup XII edizione

Torna anche quest’anno la Vialli e Mauro Golf Cup, la competizione benefica per finanziare la Ricerca scientifica sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Il prestigioso evento charity, infatti, si svolgerà lunedì 12 settembre, presso il Golf Club Albarella nella splendida cornice della laguna veneta, con tante novità in programma, prima fra tutte la collaborazione con la “Fondazione Marcegaglia Onlus”.

Tanti i vip che hanno già confermato la propria presenza fra cui, oltre ai padroni di casa Gianluca Vialli e Massimo Mauro, anche Michel Platini, Marco Simone, Alessio Tacchinardi, Paulo Sousa, Valerio Staffelli e Christian Panucci. Fra i Pro invece, insieme agli Honorary Golf Board Member Rafael Cabrera Bello e Stephen Gallacher impugneranno il ferro anche molti altri nomi d’eccellenza, fra cui Andy Sullivan, Marcus Fraser, Richard Bland, Haydn Porteous, Nacho Elvira, Lee Slattery, Alejandro Canizares, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan.

Fra le novità della XIII edizione Gianluca Vialli e Massimo Mauro hanno deciso di istituire due importanti riconoscimenti, uno per ricordare un grande atleta che ha scritto la storia dello sport in passato e l’altro per incoraggiare un giovane che fa sperare di esserlo in futuro. Durante la giornata di gara, infatti, verrà infatti consegnato il premio “Buca 14”, in onore della maglia 14 per eccellenza: il grande calciatore, amico e generoso sostenitore della Fondazione, considerato una delle leggende della storia del calcio e fedelissima presenza della competizione, Johan Cruyff.

In ricordo, invece, di uno dei più promettenti giovani sportivi del golf italiano, Teodoro Soldati, scomparso prematuramente lo scorso luglio all’età di 15 anni, verrà consegnato un premio speciale rivolto a una giovane promessa del golf. “La perdita di Teodoro è stato un grande dolore per tutti coloro che avevano avuto la fortuna di conoscerlo e per il golf italiano, che ha perso uno dei giovani azzurri più promettenti. – commenta Gianluca Vialli – Ci piacerebbe poterlo ricordare ogni anno, in occasione della nostra Pro Am, dedicandogli questo premio che vorremmo assegnare ad una giovane talento del golf che si sia distinto per impegno, risultati ottenuti e comportamenti.” Un riconoscimento prestigioso che permetterà al giovane golfista di vivere una giornata emozionate e di giocare fianco a fianco con un Professionista del Tour Europeo del calibro di Rafael Cabrera Bello o di Stephen Gallacher, Honorary Golf Board Member della competizione. “Sarò onorata di essere presente il 12 settembre ad Albarella e di poter dare un contributo alla raccolta fondi per la ricerca. Teodoro non era solo un grande sportivo ma anche un bravissimo ragazzo. Ammiro molto il lavoro e l’impegno della Fondazione. – racconta Marina Soldati, mamma di Teodoro.

La gara per questa edizione ha in programma anche altre novità, prima fra tutte la collaborazione con la “Fondazione Marcegaglia Onlus” che da tempo promuove interventi di beneficenza e progetti di inclusione sociale in Italia e all’estero. Per quest’anno le due organizzazioni si uniscono nel grande evento, “Passion for life”, con l’obiettivo di avvicinare sport, divertimento e solidarietà. I momenti di punta saranno il Gala Dinner di domenica 11 settembre e, ovviamente, la Golf Cup di lunedì 12. La formula di gioco, invece, sarà sempre la stessa: a capo di ogni team un professionista sarà affiancato, per l’occasione, da una celebrità e da due amateurs.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf