_PSYCO2014_5_Che-cosa-sono-gli-ancoraggi

 

Quando vi trovate in momenti particolarmente difficili della gara ad esempio a causa di sensazioni negative rispetto al proprio gioco (“oggi non sento proprio lo swing”), di un errore difficile da gestire (“palla in out”), di uno score deludente, o al contrario di una certa paura di vincere al termine di un giro ben condotto (“mani che tremano sul putt della 18”), una delle tecniche più efficaci da utilizzare è quella dell’ancoraggio.

L’ancoraggio consiste nel portare alla mente, attraverso una visualizzazione di momenti particolarmente positivi dal punto di vista emotivo (relativi a situazioni di gioia, di tranquillità, di elevato senso di padronanza sul gioco), corredati di tutte le percezioni

sensoriali cui si era esposti in quel particolare momento, in modo da renderlo estremamente reale ed attuale nonostante appartenga ad un momento passato. Per essere efficace, questo tipo di visualizzazione deve essere costruita meticolosamente e la capacità di rievocarla in tutte le sue sfumature, tanto da renderla così reale da essere pervasi da quelle sensazioni ed emozioni positive, deve essere allenata a lungo, fuori e dentro al campo da golf.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf