IMG_1750

 

Il livello di gioco è da titani nella seconda giornata di questo appuntamento italiano dell’Alps Tour. E’ la fiera dei birdie e di grandi putt imbucati anche se non sono mancati momenti di difficoltà per qualche top player in competizione. Si droppa.

Torna a far tremare la classifica internazionale Matt Wallace che decide di giocare un golf aggressivo ricco di aste conquistate e solidi tee-shot. L’inglese porta a -11 la vetta abituato a farsi inseguire nel giro finale.

Fantastici però tutti i nostri italiani. E’ un attacco di squadra dei nostri squali azzurri, Enrico Di Nitto, Federico Maccario ed il giovanissimo Michele Ortolani chiudono a -8 i primi due round, posizione dalla quale potranno provare il morso finale. Ma è straordinario il giro in 64 del nostro pugile Corrado De Stefani, 18 buche giocate sempre all’attacco che hanno restituito lo score della seconda posizione in solitaria.

E’ stata un giornata divertente, battuta da un sole estivo che ha messo a dura prova il fisico dei giocatori. I 30 gradi di Frassanelle non fermano nessuno e non lo faranno domani dove si deciderà il nuovo re di questo splendido ma impegnativo percorso.

Noi siamo qua, tra grandi swing, fidanzate felici e un po’ d’ombra…..

Swing your life

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti