ST LOUIS, MO - AUGUST 09: Francesco Molinari of Italy waits to play his tee shot on the 17th hole during the first round of the 100th PGA Championship at the Bellerive Country Club on August 9, 2018 in St Louis, Missouri. (Photo by David Cannon/Getty Images)

Dopo quattro mesi di assenza dal PGA Tour, Brooks Koepka è finalmente pronto per tornare in azione.

Il campione dello US Open 2017 ha infatti deciso di prendere parte allo Zurich Classic di questa settimana, avendo recuperato dall’infortunio al polso sinistro che gli ha impedito di toccare i bastoni per 91 giorni.

“Sembra che sia stato fuori per sei mesi,” ha dichiarato l’americano. “Ma ho ancora fiducia e mi sento di poter vincere.”

Lo scorso novembre, Koepka vinse il Dunlop Phoenix sul Japan Golf Tour e la settimana successiva cominciò a sentire dolore al polso mentre si stava allenando per l’Hero World Challenge.

Non si tirò però indietro dal giocare il torneo di Tiger Woods, chiudendo poi ultimo.

Non toccò più un ferro fino al Sentry Tournament of Champions di Kapalua, in cui finì ultimo anche qui. Così decise di fermarsi per dei controlli.

“La situazione era peggiorata rispetto a quanto si pensasse inizialmente.” Ha affermato.

“I legamenti che tenevano insieme il tendine erano completamente spariti. Ogni volta che andavo dal dottore, sembrava come se la situazione peggiorasse continuamente.”

Si è dovuto sottoporre a un intervento, durante il quale gli è stato prelevato parte del midollo osseo perché fosse iniettato nel polso sinistro.

Successivamente, un mese dopo, ha subito anche iniezioni di piastrine nel plasma.

L’infortunio non solo gli ha impedito di prendere parte al Masters, ma gli ha interrotto l’ottimo stato di forma che l’ha accompagnato sin dalla vittoria allo US Open di Erin Hills.

Dopo la conquista del suo primo Major, Koepka ha appunto vinto in Giappone e ha chiuso secondo il WGC di Shanghai.

Ha ricominciato a giocare solo qualche settimana fa e durante la scorsa è arrivata la decisione di rientrare in campo. Ha praticato da martedì a giovedì compresi, per poi volare in Florida da Claude Harmon per allenarsi sul gioco corto.

Il polso non gli ha dato più problemi, così ha deciso di prendere parte allo Zurich Classic, il torneo a squadre di questa settimana.

Giocherà insieme a Marc Turnesa e non è preoccupato di come andrà. Il suo gioco e il suo swing non sono tanto diversi da quattro mesi fa, con la differenza che ora il dolore non c’è più.

“So a che punto sono e mi sento bene”, ha dichiarato. “Ho giocato a golf per 24 anni, quattro mesi di stop non mi faranno perdere lo swing.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here