ST LOUIS, MO - AUGUST 09: Francesco Molinari of Italy waits to play his tee shot on the 17th hole during the first round of the 100th PGA Championship at the Bellerive Country Club on August 9, 2018 in St Louis, Missouri. (Photo by David Cannon/Getty Images)

Phil Mickelson ha vinto con 271 colpi (66 70 66 69, -17) l’Aberdeen Asset Management Scottish Open. Lo statunitense ha superato con un birdie alla prima buca di spareggio il sudafricano Branden Grace (271 – 71 65 66 69) con il quale aveva terminato alla pari il torneo.

Ha ottenuto un apprezzabile 17° posto Lorenzo Gagli (279 – 67 67 70 75, -9), ha guadagnato quattro posizioni Matteo Delpodio, 38° con 282 (67 73 69 73, -6), e ne hanno perse numerose Francesco Molinari, da 23° a 42° con 283 (69 66 72 76, -5), e Matteo Manassero, da 42° a 57° con 285 (69 70 70 76, -3).

Mickelson, 43 anni e 41 titoli nel PGA Tour comprensivi di quattro major, ha centrato il primo successo su un links e questo lo lascia ben sperare per l’Open Championship.

Gagli è partito male e dopo dieci buche si è trovato gravato di tre bogey, poi ha avuto una impennata ed è tornato in par con la sequenza birdie-eagle, ma nelle ultime cinque buche altri tre bogey hanno fatto 75 (+3).

Delpodio è andato a corrente alternata mescolando cose buone ad errori comunque con il 73 (+1), dovuto a quattro birdie, tre bogey e un doppio bogey ha migliorato, sia pure di poco, la sua posizione.

Identico 76 (+4) in un giro modo difficile per Francesco Molinari e per Manassero: il torinese ha segnato due birdie, quattro bogey e un doppio bogey e il secondo tre birdie, cinque bogey e un doppio bogey.

Da ricordare la sua prima “hole in one” da professionista del veronese ottenuta nel terzo giro alla buca 8 (par 3, metri 199) utilizzando un ibrido.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here